Acari

Descrizione

Gli acari della polvere sono estremamente minuti (dimensioni inferiori al millimetro), traslucidi.
Il comportamento biologico è molto simile per le diverse specie. Depongono infatti diverse centinaia di uova, completando il proprio ciclo in 25-30 giorni. Caratterizzati da tegumento sottile, vanno incontro facilmente a morte per disidratazione.
In genere, nella polvere delle abitazioni sono presenti terriccio e sabbia integrati da fibre sintetiche o di origine animale e detriti alimentari; altri detriti hanno origine dalla desquamazione cutanea delle persone e degli animali domestici, a cui si aggiunge la presenza di peli, capelli, nonché di spore ed ife fungine, frustoli di piante coltivate, pollini: tutti questi elementi favoriscono l’insediarsi degli acari della polvere nelle nostre case.

Ambiente e nocività

Di solito gli acari della polvere sono presenti soprattutto nelle camere da letto, in particolare nei guanciali e nei materassi, ove maggiore è la quantità di detriti da desquamazione cutanea. Nei materassi, i depositi di polvere si producono intorno alle cuciture e nelle trapunte di tessuto. Poiché in tale ambiente umidità e temperatura tendono ad essere più elevati che nel resto della stanza (in quanto il materasso è utilizzato per diverse ore al giorno) si crea una situazione particolarmente favorevole all’attacco degli acari stessi. Tra questi, la specie dominante è Dermatophagoides pteronyssinus Trouessart, il cui sviluppo è favorito dalla presenza di forfora.